Esami. La terribile sessione di Gennaio

.Immagine

Come ogni anno gli studenti delle più disparate università italiane e non, si ritrovano a Gennaio ad avere a che fare con i professori che tornano serenamente e beatamente dalle loro lussuose vacanze (chi ritorna dal circolo di Sci di St.Moritz, chi dalle Bahamas, e via dicendo…). I suddetti studenti, invece a differenza dei professori non si sono goduti le loro vacanze. Proprio no. Ma proprio no! E come avrebbero, anzi avremmo potuto godere delle nostre — più che meritate — vacanze con il pensiero fisso di sti maledetti esami?

Continua a leggere

Annunci

#TwitterCensorship—Si chiama #giornodellamemoria per non ricommettere gli stessi errori e invece la storia continua a ripetersi

Non posso immaginare cosa sarebbe ora il mondo se le varie rivoluzioni accadute in questi ultimi tempi non avessero avuto il prezioso contribuito di Twitter e degli altri Social Network. Twitter, in particolare, ha fatto in modo che chiunque, fino ad ora, avesse voce in capitolo. Chiunque poteva denunciare crudeltà, soprusi, angherie… Chiunque poteva denunciare! Chiunque, grazie a Twitter, poteva dire: <<Ehi! Questo non va bene! Guardate cosa stanno combinando qua!—oppure—Aiutateci ad uscire da questa situazione! Diffondente questa notizia…>>. Chi non ha mai letto questo tipo di tweet alzi la mano! Nessuno scommetto. Twitter più degl’altri social network ha contribuito a migliore la vita di molta molta gente e probabilmente anche di qualche popolo.

Ora si vuole uniformare a tutti quei Paesi che non gradiscono la troppa libertà come la Cina e l’Arabia Saudita, per avere più mercato: per avere più soldi. Un autentico bavaglio all’informazione e al diritto di espressione grazie al potere del denaro. Certo, la scusa ufficiale è che si vuole evitare, come in Francia e in Germania, che vi siano tweet filo-nazisti… Quanto suona ironica questa frase oggi, 27 Gennaio giorno della memoria: sappiano benissimo tutti come e perché è nato l’olocausto.

Dopotutto La strada per l’inferno è lastricata di buone intenzioni.

Ma chi è lui per giudicare? Chi? Un viceministro non dovrebbe mai in nessun caso offendere il suo stesso popolo. Senza contare il fatto che ha “inavvertitamente” offeso milioni di italiani.

Piuttosto lo Stato pensasse a fornire i mezzi necessari e a non privatizzare le scuole, come si sta tentando di fare da un po’.

Tutte cose

Gli unici due tweet del sottosegretario Michel Martone, da tempo iscritto al social network, sono di scuse per la dichiarazioni di oggi sui non laureati sfigati.

View original post

Ottimo e interessantissimo articolo!

Partecipactive

Un giocattolo, per rimanere protagonista a oltre 50 anni dalla sua invenzione, deve non solo essere un esempio di innovazione capace di adattarsi alle esigenze di un pubblico che cambia generazione dopo generazione, ma anche di strategie di marketing innovative e al passo con i tempi. Solo così, oltre a sopravvivere a se stesso, può diventare un elemento forte dell’immaginario collettivo capace addirittura di influenzare arte e cultura.

Per capire perchè LEGO rappresenti una case importante per Partecipactive (nessuno dei nuovi trend utilizzati dalle aziende di successo come crowdsourcing e co-creazione viene tralasciato dall’azienda danese) ripercorriamo brevemente la storia di LEGO concentrandoci sull’innovazione costante del prodotto e sulle tecniche di marketing adottate.

Ma prima una curiosità: lo sapevate che si calcola che dal 1958, anno in cui fu studiato e messo in commercio (nella forma che tutti conosciamo) il primo mattoncino LEGO, siano stati prodotti oltre 400 miliardi di…

View original post 1.500 altre parole

Forza Nuova dietro al movimento dei Forconi

Tutto giusto e sacrosanto, ma non viene in mente a nessuno che questo movimento in realtà sia guidato da Forza Nuova? Forza Nuova è un movimento neofascista del Nord Italia e sta sollevando i “forconi” del Sud per promuovere un cambio di governo. Dite che esagero? Beh 40 anni fa è successa la stessa identica cosa in Cile. Come faccio a dire che c’è Forza Nuova dietro ai Forconi? Beh per quello vi rimando a questo link

La Rockeuse

Tutto il popolo della rete oramai ben conosce la situazione del Movimento dei Forconi e il conseguente blocco dei trasporti che c’è da diversi giorni in Sicilia.

Per chi non lo sapesse, il Movimento è nato nella primavera 2011 dalla combo tra i pastori sardi e gli agricoltori siculi e chiede al governo regionale e nazionale degli sgravi fiscali sul costo dei carburanti prodotti nelle raffinerie delle isole e misure economiche d’ausilio per autotrasportatori, agricoltori e pescatori disoccupati per via della crisi. Hanno poi sposato la causa dei Forconi anche molti studenti e cittadini, convinti effettivamente che l’adesione massiccia al movimento potrebbe veramente cambiare qualcosa.

Ora non vi farò pistolotti sull’economia di questo Paese, del Sud in generale o di qualsiasi altra cosa, non solo perché non ne sono in grado ma anche perché c’è chi sa farlo molto meglio di me, quindi vi consiglio di leggere

View original post 169 altre parole

Aggiornamento: Hanno chiuso Megaupload e servizi correlati non per colpa della SOPA

Ieri avevo dato la notizia della chiusura di Megaupload e servizi correlati, da parte dell’FBI a causa della SOPA e della PIPA. Mi sbagliavo: la chiusura è stata effettuata dall’FBI sia per le accuse di violazione del dirititto di copyright, che di riciclaggio di denaro sporco. In ogni caso gli Anoymus hanno scatenato quello che da molti è stata definita la “guerra civile d’internet” o “internet civil war”, attaccando i siti pubblici dell’FBI e della Universal Music Group–provocando tanto rumore per nulla.

Personalmente ritengo che gli attacchi siano stati quantomeno inutili dato che danneggiare siti pubblici come quello dellFBI arreca più danni ai cittadini, che alle forze dell’ordine (oltre a non portare proprio a niente).

Chissà come andranno a finire le cose…

In ogni caso sono contento che non abbiano chiuso youporn, altrimenti le conseguenze sarebbero state sproporzionate.